Le 300 parole essenziali su Merlino

Merlino e Artù in un'illustrazione di Gustave Doré (1832-1883)

Merlino e Artù in un’illustrazione di Gustave Doré (1832-1883)

MERLINO è un personaggio di fantasia che non ha caratteri univoci e che si è sviluppato attraverso i secoli con gli apporti di vari autori e di varie tradizioni preesistenti. È conosciuto soprattutto grazie al ciclo Bretone ed è consigliere, profeta e mago (uno dei suoi poteri è la capacità di mutare forma) al fianco di re Artù, della cui nascita da Uther Pendragon e Ygraine ne è anche l’artefice.
Il primo abbozzo del personaggio così come lo conosciamo oggi risale al XII secolo attraverso l’opera HISTORIA REGUM BRITANNIAE di Goffredo di Monmouth, storico e scrittore gallese. Goffredo riprende il personaggio di Ambrosio (Ambrosio Aureliano, capo romano-britannico del V secolo) già descritto da Gildas (VI secolo), Beda il Venerabile (VIII secolo) e Nennio (IX secolo) e lo chiama prima Merlinus Ambrosius e poi Merlinus, assimilandolo al personaggio leggendario del pazzo profeta gallese Myrddin Wyllt (VI secolo) dal quale ricava anche il nome. A cavallo tra il XII e XIII secolo Robert de Boron, poeta francese, nel suo MERLIN approfondisce aspetti della vita di Merlino e attua una cristianizzazione marcata del personaggio, collocandolo nel ciclo Arturiano quale protettore e consigliere di Artù fino all’incoronazione. Thomas Malory, scrittore inglese del XVI secolo, scrive LE MORTE D’ARTHUR: elabora testi anonimi inglesi e francesi incentrati sulla continuazione del MERLIN di Robert de Boron e dà vita alla fonte più influente sugli autori successivi per quanto riguarda la figura di Merlino.
Figlio di una vergine e di un demone incubo, Merlino riceve dal padre il dono della conoscenza del passato; da Dio riceve il dono della conoscenza del futuro. A questa sua duplice natura, “buona” e “cattiva”, unita a poteri magici e a scopi grandiosi, si deve molta parte del fascino esercitato dal personaggio attraverso i secoli, permettendo ai vari autori di svilupparne aspetti sempre nuovi e sorprendenti. Entrati particolarmente nella fantasia popolare sono gli episodi nella vita di Merlino riguardanti Vortigern e i due draghi, il trasporto magico di Stonehenge dall’Irlanda, la spada nella roccia e la spada Excalibur, l’istituzione della Tavola Rotonda, l’edificazione di Camelot, la Cerca del Graal, Viviana e la sua prigionia.

fregio merlino

Advertisements