Merlino, fonti del personaggio

(pagina in lavorazione)

Myrrdin convertito al Cristianesimo da San Kentigern (o San Mungo). Vetrata di Stobo Kirk nel Peeblesshire, contea della Scozia

Myrrdin convertito al Cristianesimo da San Kentigern (o San Mungo). Vetrata di Stobo Kirk nel Peeblesshire, contea della Scozia

La figura di Merlino che conosciamo oggi, pur ispirata da leggende preesistenti, inizia a prendere forma dall’opera di Goffredo di Monmouth. Col tempo, la figura si arricchisce e si trasforma, fino a trovare, ben presto, la sua collocazione definitiva quale personaggio chiave nella leggenda Arturiana. Gradualmente, mentre nuove sfumature vengono aggiunte, Merlino sembra allontanarsi da quelle antiche tradizioni che lo hanno ispirato.
In realtà, esse vivono prepotentemente nel subconscio del personaggio, colorandolo di tinte profonde e primitive che qua e là riemergono nella narrazione. Queste antiche tradizioni costituiscono l’ossatura della figura di Merlino e fanno riferimento a diversi personaggi di carattere storico, leggendario, fantastico. I principali sono:

Myrddin Wyllt
Lailoken
Suibhne
Taliesin
Tuan

fregio merlino